Blog

Resta in contatto con noi

Utilizzata fino al 1994 per denominare tutti gli Champagne con una spuma più delicata rispetto a quelli tradizionali (pressione a 3,5-4,5 bar rispetto ai "classici" 6 bar), la denominazione Crémant, oggi, identifica gli spumanti realizzati con il metodo classico in Francia (all’esterno della Champagne) e in Lussemburgo, denominati AOC (Appellation d’Origine Contrôlée).

Possono quindi fregiarsi del titolo di "Crémant" esclusivamente i vini spumanti bianchi o rosati - classificati AOC - prodotti nelle regioni specificatamente previste e ottenuti con la seconda rifermentazione in bottiglia a cui deve seguire un affinamento su lieviti di almeno 9 mesi (alcuni raggiungono addirittura anche i 16 mesi). Inoltre, questi vini possono essere commercializzati solo dopo 12 mesi dalla fase di inizio della rifermentazione.

All’interno del disciplinare sono inserite regole precise che impongono il rispetto di determinati parametri nella realizzazione del Crémant:

  • la vendemmia deve avvenire a mano
  • il vino deve essere prodotto con mosto ottenuto dalla pressatura di grappoli interi o diraspati
  • l'anidride solforosa non deve essere presente in una quantità superiore ai 150mg/l;
  • il rapporto mosto/uva deve essere di 100:150 (100 litri ogni 150 chili di uva) e non superiore;
  • il tenore di zucheri deve essere inferiore a 50 g/l.

I vini spumanti di qualità devono riportare in etichetta il termine "Crémant", insieme al nome dell’unità geografica oggetto dell’AOC e la pressione all’interno della bottiglia deve essere inferiore ai 5 bar. Inoltre, i Crémant sono quasi sempre millesimati.

La Borgogna - insieme a Savoia, Loira, Limoux (Languedoc-Roussillon), Jura, Die (Rodano), Bordeaux e Alsazia - è una delle otto regioni francesi in cui si produce il Crémant. Inoltre, occupa il secondo posto in graduatoria per volumi prodotti.
Questa zona ha un clima semicontinentale caldo (inverni freddi ed estati calde) e le escursioni termiche presenti esaltano i profumi dei suoi vini, che ricordano molto da vicino quelli degli Champagne. Questi aromi intensi, fragranti e fruttati sono il risultato del connubio fra le terre di coltivazione e i vitigni impiegati: Aligotè, Chardonnay e Pinot Noir, dove gli ultimi due sono i veri attori della spumantizzazione.


L’acidità piuttosto contenuta che caratterizza i Crémant di Borgogna li rende vini adatti per l’intero pasto. Sono compagni ideali di tutte le carni bianche e, in particolare, di quello che viene definito il pollame nobile, ma sono adattissimi anche a pesce, antipasti di mare e crostacei, con i quali legano particolarmente bene. Infine, per la delizia dei commensali, sono ottimi per chiudere il pasto in associazione al gelato, alla pasticceria e alla frutta.

Vuoi provare questo spumante? Vieni a trovarci in enoteca a Novara e scopri come abbinarlo!


Iscriviti alla newsletter


Ti verrà inviata una mail per confermare l'iscrizione

minicosa e vinoin

Consulenza

minienoteca 768x512

Rifornimento per locali

spedizioni footer

Consegna a domicilio

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo sia cookies tecnici sia cookies di parti terze. Può conoscere i dettagli consultando la nostra informativa della privacy policy.
Premendo OK prosegui nella navigazione accettando l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.