Il vino è la bevanda alcolica per eccellenza, quella che gli antichi greci definivano“nettare degli dei” e che sulle tavole degli italiani (e non solo) non deve mancare mai. Senza abusarne, chiaramente! La passione per il vino e per le sue infinite declinazioni di sapori e fragranze ha creato una vera e propria corsa alle etichette migliori, che non riguarda più soltanto l’Italia, la Francia e gli altri storici produttori, ma che coinvolge il mondo intero. Quali sono le 4 curiosità più interessanti relative al mondo del vino? Scopriamole insieme!

In Italia il vino si produce in ogni regione

La bevanda più amata dagli italiani si produce in tutte le regioni. Sembrerebbe cosa scontata, eppure non lo è affatto. Il vino viene prodotto persino in Trentino e Valle d’Aosta, a circa 1200 metri di quota. Anche nelle regioni alpine e alle quote di media montagna è possibile imbattersi in filari di vite coltivati su terrazze sostenute da muretti a secco. Per visitare il vigneto più alto d’Europa è necessario recarsi a Cortina d’Ampezzo, in Veneto, a circa 1350 metri sul livello del mare!

L’unica nazione europea in cui non si produce il vino

In Islanda non esiste alcuna tradizione vinicola. A giocare un ruolo fondamentale è il clima ostile: ghiaccio, freddo e neve, cui si aggiungono le frequenti eruzioni vulcaniche, non rappresentano l’habitat ideale per la coltivazione della vite. Nonostante questo, però, il turismo in costante aumento ha fatto sì che la domanda crescesse rapidamente. Oggi quasi tutti i ristoranti di Reykjavìk offrono una buona selezione di bottiglie provenienti dall’estero.

Qual è la bottiglia più antica al mondo?

La bottiglia di vino più antica al mondo ha oltre 1600 anni e risale all’epoca romana. Venne ritrovata nel 1867 e gli studiosi l’hanno datata al 350 d.C. Attualmente, è esposta presso il museo “Historisches Museum der Pfalz” di Speyer, in Germania.

Il vino combatte l’obesità

Secondo una ricerca dell’Università dell’Oregon, il consumo moderato di vino rosso può aiutare le persone a gestire meglio sovrappeso e obesità: a giocare un ruolo fondamentale sarebbe l’acido ellagico, presente nell’uva rossa e capace di rallentare la crescita delle cellule adipose. Contemporaneamente, tale sostanza sarebbe in grado di potenziare il metabolismo degli acidi grassi delle cellule epatiche.


Per conoscere altre curiosità sul mondo del vino, vieni a trovarci da Enoteca Al Calice DiVino a Novara.