Il Soffocone del Castello di Vincigliata

 

Un Sangiovese quasi in purezza con una piccola percentuale di Canaiolo e Colorino e prodotto in Toscana, nella zona di Fiesole, antica città etrusca in provincia di Firenze.

 

Sebbene originario della Norvegia, il proprietario dell’Azienda Agricola Testamatta Bibi Graetz ha assorbito la tradizionale gogliardia fiorentina e ha pensato di chiamare uno dei suoi vini in modo colorato con la parola che desgina l’atto sessuale della fellatio. Bibi Graetz ha spiegato che il motivo della sua scelta deriva dalla località di Vincigliata, nella quale sorge la sua azienda vinicola e che è un luogo diventato famoso come ritrovo per le coppiette che vogliono appartarsi.

2016.07.06 Soffocone di Vincigliata

Per completare l’opera, Bibi ha fatto emergere il suo lato artistico: essendo un artista-viticoltore, ha abbinato al Soffocone un’etichetta appropriata al nome. Anche se incisa nell’acquaforte e piuttosto stilizzata, Bibi è riuscito nel suo intento: una volta capito il significato del nome della bottiglia, l’etichetta è agevolmente riconoscibile.

2016.07.06 Soffocone di Vincigliata 2

 

 

 

 

 Soffocone di Vincigliata: Sangiovese quasi in purezza con una piccola percentuale di Canaiolo e  Colorino.

 Prodotto nella zona di Fiesole in vigne dell’età di circa 40 anni.

 Vinificazione in acciaio con affinamento in barriques per 15 mesi.

Alla vista: colore rosso rubino carico e luminoso

 Al nasonote di ciliegie e lampone con accenni di tabacco

 Al palatoelegante e di grande freschezza, armonico e persistente

 Abbinamentisi sposa bene con i primi e i secondi a base di carni rosse.

 

 

 

 

Il Castello di Vincigliata, presso il quale ha sede l’Azienda Agricola Testamatta di Bibi Graetz, è una tenuta mozzafiato nella zona di Fiesole, risalente al 1031 e acquistata dalla famiglia Graetz nei primi anni ’60.

Attorno al Castello si distendono i vigneti e la cantina di Bibi Graetz.

2016.07.06 Soffocone di Vincigliata 3

Bibi, artista nell’anima e pittore per vocazione, riesce a creare dotati dell’estro di grandi artisti e del rigore di veri artigiani. Bere i vini di Graetz è un percorso fiabesco, tra il sacro e il profano, che parte dalla bellezza estetica delle etichette, vere e proprie opere d’arte, e prosegue con il sapore di vini d’eccellenza che sprigionano le tipicità del vitigno e del territorio.

2016.07.06 Soffocone di Vincigliata 4

Add Comment